Ultime Notizie

Il posizionamento strategico della Professione sul TSLB 5.0

“A Potenza abbiamo fatto sintesi del lavoro svolto nei primi due anni della Commissione d’Albo nazionale. Tre sono i documenti di posizionamento prodotti: l’esclusività del tecnico in farmacia, la presenza del tecnico nel Comitato del buon uso del sangue e l’abilitazione al prelievo. Con il Dm 77 e il Pnrr sicuramente anche il tecnico potrà avvicinarsi al territorio e, soprattutto, ai pazienti cronici e fragili, in particolare, in questa regione dove il territorio ha una sua specificità e dove i pazienti fanno fatica a raggiungere gli ospedali”.

Lo ha spiegato il Presidente della Commissione d’Albo nazionale dei Tecnici sanitari di laboratorio (Tslb) Saverio Stanziale il 15 aprile a Potenza in occasione del primo di una serie di incontri promossi su tutto il territorio nazionale per incontrare i professionisti iscritti all’albo e discutere con loro di proposte e criticità del settore. Prima dell’incontro con i tecnici sanitari di laboratorio biomedico lucani il Presidente Stanziale, la Presidente dell’Ordine Tsrm-Pstrp Basilicata (che raggruppa diverse professioni sanitarie tra cui quella dei tecnici sanitari di laboratorio biomedico) Arcangela Lovaglio e la presidente della Commissione di Albo Tslb Basilicata Amalia Magaldi hanno incontrato il direttore generale dell’Ospedale San Carlo di Potenza Giuseppe Spera per un colloquio sulle diverse tematiche che riguardano il ruolo e la valorizzazione dei tecnici di laboratorio.

Articoli Correlati